SPAGNA - Santiago De Compostela

Il Cammino da Santiago fino a Muxia-Capo Finisterre in GRUPPO con GUIDA e trasporto bagagli - 8 gg

  • Tour di gruppo
  • 8 giorni / 7 notti
  • Hotel
  • Mezza pensione + bevande

Questo è il viaggio dedicato a chi ha già fatto il Cammino Francese oppure il Cammino Portoghese, ed ha sempre conservato il desiderio di andare oltre, di vedere dove "Finisce la Terra". In gruppo da Santiago de Compostela aCapi Finisterre e Muxia, con trasporto bagagli.
Partenza garantita il 19 Agosto 2020.

Pacchetto comprensivo di albergo, trasferimenti da/per aeroporto di Santiago, trasporto bagagli e guida.
Difficoltà: tappe di media lunghezza, si percorre un massimo di 28 km al giorno con dislivelli molto contenuti. 
Questo viaggio si può combinare con gli “ultimi 100 Km” del Cammino Francese.


Possibile aggiungere il volo da qualsiasi aeroporto italiano


Chiedi al tuo consulente di fiducia

Dettagli

PROGRAMMA DEL VIAGGIO per 8 giorni / 7 notti / 6 tappe / 122 km


 A causa dell’adozione della stessa ora vigente in Italia, in Galizia il sorgere ed il tramontare del Sole è abbondantemente ritardato. Si parte con comodo entro le nove e si cammina a passo tranquillo (un chilometro ogni 15/20 minuti), fermandosi per riposare ed ammirare le bellezze artistiche e naturali.
Grazie al trasporto del bagaglio, si porta con sé solo il minimo indispensabile per il proprio comfort personale.
Si può andare assieme al tour-leader, che manterrà un ritmo confacente al partecipante più lento, oppure staccarsi dal gruppo per ricongiungersi a piacimento: grazie alla guida al percorso ed alle mappe fornite, oltre che alla conoscenza che il tour-leader ha dell’ambiente, è facile programmare dove e quando rincontrarsi o anche andare per proprio conto senza problemi.
Se qualcuno dovesse trovarsi in difficoltà a giungere fino in fondo, si provvederà a far venire una macchina per accompagnare in albergo l’interessato (i prezzi dei taxi, a carico del partecipante, sono molto contenuti).


Giorno 1. Arrivo all’aeroporto di Santiago de Compostela per conto proprio. Accoglienza dei partecipanti. Trasferimento in bus riservato a Santiago de Compostela Sistemazione in albergo. Cena e pernottamento.


Giorno 2. Prima colazione. Partenza .per la 1° tappa, Santiago-Negreira (21 Km)
Dalla Cattedrale di Santiago, si esce dalla città passando per Las Hortas e San Lorenzo (chiesa di San Fructuoso e convento di San Lourenzo de Trasouto). Attraverso la campagna e le quercete, si giunge ad Augapesada e si scavalca la collina di Ovellas da dove si può ammirare la splendida valle di A Maia. Lungo la discesa successiva si trova la chiesa barocca di Trasmonte. Suol fondo valle si attraversa il ponte trecentesco sul Rio Tambre e si ammirano le caratteristiche costruzioni tradizionali di Maceira. Si prosegue verso A Barcala e infine si arriva a Negreira, la cittadina più grande lungo il nostro percorso. Qui ammiriamo il Palazzo-fortezza di O Cotón e la Chiesa di San Mauro. Cena e pernottamento.


Giorno 3. Prima colazione. Partenza per la 2° tappa, Negreira-Santa Mariña (21 Km)
Si attraversa il ponte sul fiume Barcala seguendo un percorso che coincide in alcuni punti con l’antica strada regale di Fisterra, come ci ricordano toponimi come Camiño Real e Portocamiño. A tratti, si percorrono zone dell’altipiano che consentono ampie prospettive sulle terre deì municipi di Negreira e Mazaricos. Questo tratto è caratterizzato dall’architettura popolare, coi caratteristici hòrreos della Galizia. Superato il punto più alto a poco più di 400m (Altiño do Cotón), attraverso l'altopiano si giunge al villaggio di Santa Mariña. Cena e pernottamento. 


Giorno 4. Prima colazione. Partenza per la 3° tappa, Santa Mariña-Olveiroa (14 Km). Saliamo verso il Monte Aro, attraverso la campagna disseminata di hórreos. Lungo la discesa, ammiriamo il lago di Fervenza. Superato As Abeleiroas, attraversiamo il ponte sul Rio Xallas e troviamo finalmente un punto di ristoro a Ponte Oliveira. Un ultimo tratto pianeggiante ed arriviamo ad Olveiroa, con la sua bella chiesetta ed i numerosi hórreos di pietra. Cena e pernottamento. 


Giorno 5.  Prima colazione. Partenza per la 4° tappa, Olveiroa-Cée (19,5 Km). Seguiamo un piacevole percorso pedonale lungo il fiume e poi saliamo attraverso le colline. Passando per O Logoso ed Hospital, arriviamo alla biforcazione del percorso. Prendiamo il ramo Sud e passiamo nelle vicinanze del santuario di A Nosa Señora das Neves (del XVIII secolo), con la “fontana santa”, nonché al popolare eremo di San Pietro Martire, dalla fontana anche essa “miracolosa”. Dall’Alto di O Cruceiro da Armada (247 m), si scorge, per la prima volta, ancora in lontananza, il capo Fisterra. Ci avviciniamo al mare e raggiungiamo la costa scendendo sulla Baia di Cée. Cena e pernottamento.


Giorno 6. Prima colazione. Partenza per la 5° tappa, Cée-Finisterre (18 Km). Dal lungomare di Cée e della vicina Corcubión, attraversiamo la penisola e scendiamo sulla spiaggia di Sardiñeiro. Attraversato un altro promontorio, percorriamo la spiaggia di Langosteira ed entriamo nell’abitato di Finisterre. Proseguiamo fino al faro di Capo Finisterre, dove ogni giorno si radunano i pellegrini per ammirare il tramonto del sole sull’Oceano Atlantico. Cena e pernottamento.


Giorno 7. Prima colazione. Partenza per la 6° tappa, Finisterre-Muxía (28 Km). Lasciamo la riva del mare per salire verso San Martiño de Arriba e ci addentriamo nella vallata parallela alla costa. Superiamo il bivio per la selvaggia Praia do Rostro ed alcuni piccoli villaggi. A Lires troviamo la chiesetta di Santo Estevo e tutti i servizi. Una serie di piccoli villaggi si susseguono mentre attraversiamo la vallata, tra boschi coltivazioni e la tipica macchia. Saliamo poi attraverso il bosco verso Xurarantes e poi scendiamo verso la Praia de Lourido. Entriamo infine a Muxía. Dalla scogliera attorno al Santuario di Nosa Señora da Barca, possiamo ammirare ancora una volta il tramonto assieme agli altri pellegrini. Cena e pernottamento.


Giorno 8. Prima colazione. Trasferimento per Santiago de Compostela e l’aeroporto. Fine dei servizi.


Possibilità di partenza con voli scontati dai principali aeroporti d'Italia, richiedici una quotazione per il pacchetto completo!
Sconto "comitiva" per gruppi di almeno 4 persone. Chiedi informazioni al tuo consulente Evolution Travel Italia
Polizza Annullamento gratis per chi prenota almeno 4 mesi prima della partenza
Possibilità di condividere la stanza con altra/altro partecipante e così non pagare il supplemento singola.
Possibilità di partenze individuali tutti i giorni dal 29 marzo al 31 ottobre


Se vuoi trattenerti ancora in loco, per visitare Spagna o Portogallo, possiamo fornirti auto a noleggio, prenotare le strutture e suggerirti i percorsi più interessanti.

Date e prezzi
Prezzo
Incluso/Escluso

LA QUOTA COMPRENDE
- Pernottamento e mezza pensione con esclusione della cena del primo giorno, bevande a cena incluse.

- Camere private con bagno in strutture ricettive di medio livello (classificazione Hotel o Pensión) ubicate nei punti di partenza/arrivo delle tappe.
- Trasporto bagagli (un collo a persona; bagagli extra con supplemento).
- Accompagnatore/guida per tutta la durata del viaggio.
- Trasferimenti da/per l’aeroporto se indicati sul programma
- “Kit del pellegrino” con credenziale della Cattedrale di Santiago e guida al percorso.
- Assicurazione “medico bagaglio”. Altre coperture facoltative con supplemento di prezzo.

Alloggio: Camera con bagno in strutture classificate come hotel / pensión / casa rural. Si tratta di strutture confortevoli ed accoglienti, se pur sobrie, a conduzione prevalentemente familiare; offrono un’ospitalità cordiale e generosa, una cucina di buon livello.

LA QUOTA NON COMPRENDE
- Viaggio aereo a/r

- Eventuali trasporti extra durante le tappe
- Tutto quanto non incluso nella voce: "La quota comprende"

Possibilità di partenza con voli scontati dai principali aeroporti d'Italia, richiedici una quotazione per il pacchetto completo!
Sconto "comitiva" per gruppi di almeno 4 persone. Chiedi informazioni al tuo consulente Evolution Travel Italia
Si può condividere la stanza con altra/altro partecipante evitando così il supplemento singola

Se vuoi trattenerti ancora in loco, per visitare Spagna o Portogallo, possiamo fornirti auto a noleggio, prenotare le strutture e suggerirti i percorsi più interessanti

Appunti di Viaggio

LA COMPOSTELA


La Compostela è un documento, consegnato dalle autorità ecclesiastiche, che certifica di aver completato almeno 100 chilometri a piedi o a cavallo (200 se si fa in bicicletta) del Cammino di Santiago. Viene concessa la Compostela a tutti i pellegrini che, mediante la credenziale del Cammino debitamente timbrata, dimostrino il loro passaggio ordinato, per motivi religiosi o spirituali -anche nel senso della ricerca-, per i diversi luoghi di uno dei percorsi giacobei (sarà valido uno qualsiasi di essi). Coloro che abbiano compiuto il Cammino per altri motivi (ludici, sportivi, ecc.) potranno richiedere all’arrivo a Santiago un altro certificato conosciuto come il Certificato del Pellegrino.


Quando i pellegrinaggi al sepolcro di san Giacomo Apostolo cominciarono ad istituzionalizzarsi, nacque la necessità di accreditare in qualche modo di aver completato il Cammino. La Compostela fu preceduta da insegne a forma di conchiglia di capasanta che, essendo facilmente falsificabili, furono sostituite per le cosiddette lettere probatorie, origine dell’attuale certificato ufficiale.


Nel XVI secolo, i Re Cattolici costituirono la Fondazione dell’Ospedale Reale, che ospitava gratuitamente per tre giorni nell’edificio che oggi occupa l’emblematico Hostal de los Reyes Católicos i pellegrini che presentavano la Compostela. La fondazione, dedicata all’assistenza sanitaria dei viandanti che giungevano a Compostela, diventò l’ospedale più importante della Galizia e, con il tempo, divenne la sede della scuola medica di Santiago. Inaugurato nel 1954 come parador di turismo, il luogo, fedele alla tradizione marcata dalla storia, continua ad offrire prime colazioni, pranzi e cene ai primi dieci pellegrini del giorno che si identificano con la Compostela.


Con gli anni, il Cammino di Santiago è diventato sempre più popolare. Le maree di pellegrini cominciano ad arrivare da tutti gli angoli del mondo e, con questo fervore, si moltiplicarono anche le frodi e le falsificazioni e germinò nella Chiesa la paura che il sacrificio del viandante per espiare i peccati diventasse un’avventura ludica, mettendo da parte le motivazioni spirituali. È per questo motivo che l’Arcivescovado di Santiago stabilisce certi requisiti per ottenere la Compostela. Si limita la concessione del documento certificativo ai pellegrini che si recano alla tomba dell’Apostolo per motivi religiosi effettuando il percorso a piedi, in bicicletta o a cavallo e non potranno richiedere la Compostela coloro che non abbiano completato gli ultimi 100 chilometri se vanno a piedi o a cavallo, o gli ultimi 200 chilometri se lo fanno in bicicletta.


Chilometraggio necessario


Sia i viandanti che i ciclisti hanno dubbi sul punto esatto in cui possono ottenere la Compostela. L’Ufficio del Pellegrino chiarisce che per coloro che effettuano i percorsi a piedi il chilometraggio minimo necessario per ottenere il documento si effettua, nel caso del Cammino Francese, da Sarria o Barbadelo; per quello Inglese, da Ferrol o Neda; nel caso di quello del Nord, da Vilalba o Baamonde; per il Primitivo, da Lugo; e, per quello della Via della Plata, da Ourense. Inoltre, potranno ricevere la Compostela anche i viandanti che effettuano il Cammino di Fisterra-Muxía e che coprano come prima tappa il percorso che unisce entrambe le località dalla costa e, successivamente, terminino il resto delle tappe fino a Santiago. In questo modo percorreranno i 100 chilometri necessari.


Per i ciclisti che effettuano il Cammino Francese, il minimo (200 chilometri) per ottenere il documento è Ponferrada; per chi effettua il Cammino Portoghese, Póvoa de Varzim; per i ciclisti che percorrono il Cammino del Nord, Tapia de Casariego; per coloro che raggiungono Santiago dal Cammino Primitivo, Grandes de Salime; e per chi percorre la Via della Plata, A Gudiña (è l’unico caso in cui si rilascia ai ciclisti che hanno iniziato il percorso all’interno della Galizia).


Requisiti per ottenerla


Il testo che include la Compostela, un documento illustrato con il caratteristico orlo di foglie di quercia e conchiglie di capasanta nel quale si scrive in latino il nome del pellegrino, recita quanto segue: «Il capitolo della Santa Apostolica Chiesa Cattedrale Compostelana, custode del sigillo dell’altare di san Giacomo apostolo, per tutti i fedeli e pellegrini che quivi giungono da qualsiasi luogo dell’orbe terracqueo con atteggiamento devozionale o a causa di un voto o di una promessa fino alla tomba dell’Apostolo, nostro Patrono e Protettore della Spagna, rende noto a tutti coloro che esaminano il documento che: (nome del pellegrino) ha visitato devotamente questo santissimo tempio con sentimento cristiano (pietatis causa). In fede di ciò, io gli rilascio il presente documento munito del sigillo di questa Santissima Chiesa». La certificazione è firmata dal segretario del capitolo della chiesa compostelana.


Quando il pellegrino arriva a Santiago, può ritirare la Compostela vicino alla piazza Obradoiro, presso l’Ufficio del Pellegrino, situato in Rúa de Carretas, 33. Potrà richiederla qualsiasi persona fisica, anche se di minore età, sempre che sia accompagnata da i genitori o che viaggi in gruppo ed abbia la capacità di comprendere la natura spirituale o religiosa del Cammino. Nel caso in cui, secondo l’Ufficio del Pellegrino, non si sia «sufficientemente maturi», verrà concesso un certificato speciale nominativo che accredita di aver completato le tappe del percorso scelto. Per certificare il pellegrinaggio di neonati o bambini molto piccoli, i loro nomi si includono normalmente nella Compostela dei genitori o dell’adulto che li accompagna.


L’orario dell’Ufficio del Pellegrino è, dalla Domenica delle Palme al 31 ottobre, da lunedì a domenica dalle 8:00 alle 21:00. In inverno (dal 1º novembre alla Domenica delle Palme), apre da lunedì a sabato dalle 10:00 alle 19:00. L’ufficio chiude i giorni 25 dicembre e 1º gennaio. I viandanti che arrivano in questi giorni a Santiago potranno ricevere la Compostela nella sacrestia della Cattedrale.


La Compostela dell’aldilà | «In memoriam»


L’Ufficio del Pellegrino ha creato un documento che denomina «In memoriam» che vuol essere un ricordo per le famiglie di coloro che hanno perso la vita durante il Cammino e che, pertanto, non potranno ricevere la Compostela. «Non ne rilasciamo molte», ammettono dall’ufficio di Rúa do Vilar. 


Fisterrana e Muxiana


Da alcuni anni molti pellegrini non terminano il loro lungo cammino a Santiago, ma continuano il percorso fino a Fisterra o Muxía. Dinanzi alla grande quantità di pellegrini che richiedevano un documento che accreditasse la percorrenza di entrambi gli itinerari sono stati creati due certificati specifici, non riconosciuti dalla Chiesa e rilasciati dai comuni. Si tratta della Fisterrana (creata nel 1997), che deve essere richiesta all’ostello di Fisterra, e della Muxiana, che si può richiedere all’Ufficio del Turismo di questa cittadina costiera.

1 Commenti
giuseppe.rufini

alle ore 10:02 del 06 ottobre

5.0/5.0

Tutto organizzato nel migliore dei modi .... braviiiiii ......


Mappa

Vuoi maggiori informazioni su questa offerta?

Compila il modulo qui sotto e ti contatteremo per creare insieme il tuo viaggio


Riferimenti contatto


Tutto quello che vuoi raccontarci (domande, richieste particolari, altro...)


Newsletter X

Non perderti le migliori offerte della settimana!
Lascia qui la tua email per ricevere ogni settimana le offerte più interessanti e uniche!